Diagnosi: Epilessia

Per una persona sana, lo scambio di segnali elettrici e chimici tra le cellule nervose nel cervello è perfettamente coordinato. Per i Pazienti che soffrono di epilessia, questo coordinamento può essere temporaneamente disturbato, con conseguente scariche elettriche patologiche. Le cellule nervose rispondono con l‘invio di segnali improvvisi, incontrollati, creando una sorta di "tempesta elettrica" nel cervello. Questa si diffonde e attiva singole aree cerebrali - o anche l‘intero cervello - in modo innaturale. I sintomi e le espressioni della crisi epilettica risultante dipendono dalle zone colpite.1

Oltre il 30% dei Pazienti con epilessia sono affetti da continua ricorrenza di crisi, nonostante un appropriato trattamento con farmaci anticonvulsivanti.2,3

Poche opzioni di trattamento sono disponibili per questi Pazienti. Queste comprendono4:

Chirurgia per l’epilessia:
Si distinguono principalmente due distinte modalità neurochirurgiche:
Rimozione dell’area cerebrale che origina le crisi o interruzione chirurgica delle vie nervose di propagazione delle crisi.

Stimolazione cerebrale profonda:
Per la stimolazione cerebrale profonda, elettrodi vengono impiantati nel cervello. Questi elettrodi sono collegati ad un stimolatore alimentato a batteria, che normalmente è impiantato sotto la la pelle, sottoclaveare. Questo produce uno stimolo elettrico che influenza l'attività epilettica alla fonte.

Stimolazione per via chirurgica del nervo vago:
Il ramo cervicale del nervo vago nel collo è esposto con  procedura chirurgica, e un elettrodo viene avvolto intorno al nervo. L'elettrodo è collegato ad uno stimolatore impiantato sotto la pelle, sottoclaveare.5,6 Una corrente elettrica arriva attraverso il nervo vago al tronco cerebrale, da dove attiva centri superiori nel cervello.

  1. http://www.epilepsysociety.org.uk/AboutEpilepsy/Whatisepilepsy
  2. Kwan P, Arzimanoglou A, Berg AT, Brodie MJ, Allen HW, Mathern G, Moshe SL, Perucca E, Wiebe S, French J: Definition of drug resistant epilepsy: consensus proposal by the ad hoc Task Force of the ILAE Commission on Therapeutic Strategies. Epilepsia 2010;51:1069-1077.
  3. Kwan P, Brodie MJ: Early identification of refractory epilepsy.N Engl J Med 2000;342:314-319.
  4. Alotaibi FA, Hamani C, Lozano AM: Neuromodulation in Epilepsy. Neurosurgery 2011;69:957-979.
  5. Beekwilder  JP, Beems  T: Overview of the clinical applications of vagus nerve stimulation. J Clin Neurophysiol 2010;27:130-138.
  6. Amar AP, Levy ML, Liu CY, Apuzzo MLJ: Vagus Nerve Stimulation; in Krames ES, Peckham PH, Rezai AR, (eds): Neuromodulation. London, Academic Press, 2009, pp 625-637.

 

Indirizzo

MARVAMED Srlcr

Via XX Settembre, 8/30,
16121 Genova
ITALIA

Telefono: +39 335 48 10 87
E-Mail: supporto@marvamed.com