Stimolazione transcutanea del Nervo Vago

La VNS chirurgica é utilizzata con successo da oltre dieci anni per il trattamento di Pazienti con epilessia refrattaria. Essa comporta una procedura chirurgica in cui viene avvolto un elettrodo intorno al ramo cervicale del nervo vago e un generatore di impulsi viene impiantato per via sottocutanea.1,2
Lo stimolo è trasmesso dal nervo vago al tronco encefalico, donde attiva centri cerebrali superiori.1

La t-VNS® utilizza il fatto che il ramo auricolare del nervo vago (ABVN)  innerva la pelle della conca dell'orecchio umano.3 Questo permette la stimolazione elettrica transcutanea delle fibre nervose in questa zona. L'intensità, la durata degli impulsi e la frequenza della t-VNS sono stati ottimizzati per attivare le spesse fibre mieliniche Aβ del  ramo auricolare del nervo vago (ABVN),  similmente alla  VNS. Come quelle del ramo cervicale del nervo vago, queste fibre proiettano direttamente al nucleo del tratto solitario (NTS) nel tronco encefalico.4,5,6 Lo NTS é il punto di partenza per attivare una complessa rete cerebrale, strettamente corrispondente a quella cui mira  la VNS, e associata con l'effetto anticonvulsivante.1,2,7

Effetto anticonvulsivante della t-VNS

Gli effetti anticonvulsivanti della t-VNS sono stati dimostrati in vari esperimenti. Questo include gli esperimenti sugli animali in cui le crisi epilettiche sono state indotte mediante somministrazione di farmaci, durante la registrazione EEG epidurale. Questo ha rivelato simili effetti anticonvulsivanti per la VNS e la t-VNS.8

Serie di casi: riduzione della frequenza delle crisi nella epilessia resistente ai farmaci
In una serie di casi prospettici, condotto nel  Centro Epilessia di Erlangen (Germania), sette Pazienti con  epilessia resistente ai farmaci da molti anni  hanno utilizzato la t-VNS per nove mesi. La stimolazione é stata effettuata per tre ore al giorno, in sessioni di almeno un'ora ciascuna. L'endpoint primario dello studio era il numero di crisi documentate. Dopo nove mesi, una riduzione della frequenza delle crisi é stata rilevata in 5 dei 7 Pazienti. Sulla base delle indagini effettuate finora, gli autori dello studio hanno valutato la t-VNS sicura e tollerabile per l'uso a lungo termine. Essa può rappresentare un trattamento alternativo per i Pazienti con epilessia refrattaria ad altre forme di terapia.9

Come la più parte dei trattamenti farmaceutici e neuromodulativi per la epilessia resistente ai farmaci, la t-VNS non é una terapia acuta. Per i Pazienti che rispondono alla terapia con t-VNS, l'effetto anticonvulsivante può verificarsi con una latenza da alcune settimane ad alcuni mesi.

  1. Beekwilder  JP, Beems  T: Overview of the clinical applications of vagus nerve stimulation. J Clin Neurophysiol 2010;27:130-138.
  2. Amar AP, Levy ML, Liu CY, Apuzzo MLJ: Vagus Nerve Stimulation; in Krames ES, Peckham PH, Rezai AR, (eds): Neuromodulation. London, Academic Press, 2009, pp 625-637.
  3. Peuker ET, Filler TJ: The nerve supply of the human auricle. Clin Anat 2002;15:35-37.
  4. Nomura S, Mizuno N: Central distribution of primary afferent fibers in the Arnold's nerve (the auricular branch of the vagus nerve): a transganglionic HRP study in the cat. Brain Res 1984;292:199-205.
  5. Gao XY, Rong P, Ben H, Liu K, Zhu B, Zhang S: Morphological and electrophysiological characterization of auricular branch of vagus nerve: Projections to the NTS in mediating cardiovascular inhibition evoked by the acupuncture-like stimulation; Society for Neuroscience Abstracts, 2010;694.22.
  6. Frangos E, Ellrich J, Komisaruk BR. Non-invasive access to the vagus nerve
    central projections via electrical stimulation of the external ear: fMRI evidence
    in humans. Brain Stimulation. 2014;DOI: 10.1016/j.brs.2014.12.003 ;In press.

  7. Vonck K, Boon P, Van RD: Anatomical and physiological basis and mechanism of action of neurostimulation for epilepsy. Acta Neurochir Suppl 2007;97:321-328.

  8. He W, Zhu B, Rong P: A new concept of transcutaneous vagus nerve stimulation for epileptic seizure. Society for Neuroscience Abstracts 2009;539.4.
  9. Stefan H, Kreiselmeyer G, Kerling F, Kurzbuch K, Rauch C, Heers M, Kasper B, Hammen T, Rzonsa M, Pauli E, Ellrich J, Graf W, Hop-fengärtner R: Transcutaneous vagus nerve stimulation (t-VNS) in pharmacoresistant epilepsies: a proof of concept trial. Epilepsia 2012;53:e115-8.

Lo stimolatore transcutaneo del nervo vago NEMOS

Nel 2011 cerbomed ha ricevuto il marchio CE per la NEMOS.


Indirizzo

MARVAMED Srlcr

Via XX Settembre, 8/30,
16121 Genova
ITALIA

Telefono: +39 335 48 10 87
E-Mail: supporto@marvamed.com